Salvini? Quando parlava di meridionali, aveva la bava alla bocca. Io sono meridionale e per lui dovevamo andare via”. Così l’ex professore di educazione fisica del ministro dell’Interno Matteo Salvini parla del leghista, ai tempi in cui era studente del liceo classico Manzoni di Milano. Intervistato da Elena Iannone per Tagadà (La7), il docente aggiunge: “I suoi distintivi erano la violenza verbale e l’arroganza. A 14 anni era esattamente come ora”. Più tenera con lui la professoressa di greco e latino: “Non era simpaticissimo. Fisicamente era alto e molto magro, ma ricordo soprattutto i suoi pullover coi rombi. A lui piaceva studiare, era uno che andava dritto nei suoi obiettivi e faceva sempre domande pertinenti”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Erri De Luca: “Salvini? Delirio di impotenza. Siamo il Paese dei Pulcinella che si spaventano delle lumache”

prev
Articolo Successivo

Stadio Roma, Santanché: “M5s hanno rotto le palle con ‘onestà, onestà'”. Il conduttore: “Siamo in fascia protetta”

next