Salvini? Quando parlava di meridionali, aveva la bava alla bocca. Io sono meridionale e per lui dovevamo andare via”. Così l’ex professore di educazione fisica del ministro dell’Interno Matteo Salvini parla del leghista, ai tempi in cui era studente del liceo classico Manzoni di Milano. Intervistato da Elena Iannone per Tagadà (La7), il docente aggiunge: “I suoi distintivi erano la violenza verbale e l’arroganza. A 14 anni era esattamente come ora”. Più tenera con lui la professoressa di greco e latino: “Non era simpaticissimo. Fisicamente era alto e molto magro, ma ricordo soprattutto i suoi pullover coi rombi. A lui piaceva studiare, era uno che andava dritto nei suoi obiettivi e faceva sempre domande pertinenti”