Franco Moscetti ha presentato al consiglio di amministrazione del gruppo Sole 24 Ore le sue dimissioni dalla carica di amministratore delegato “ritenendo concluso il suo mandato con la realizzazione e il lancio del nuovo Sole 24 Ore“. Al suo posto, secondo l’agenzia LaPresse, dovrebbe arrivare l’amministratore delegato e direttore generale dell’Ansa Giuseppe Cerbone, in passato direttore generale dell’editrice di Confindustria.

“Il Sole 24 Ore ringrazia Franco Moscetti per il grande lavoro svolto con correttezza e professionalità”, si legge nel comunicato del gruppo. Moscetti è entrato in carica il 15 novembre del 2016 e ha gestito, tra l’altro, la ricapitalizzazione  da 50 milioni della società e la vendita del 49% dell’area formazione per 40,8 milioni.

Nel mezzo, a marzo 2017 la notizia dell’indagine per false comunicazioni al mercato che ha coinvolto l’ex direttore Roberto Napoletano, l’ex presidente e già numero uno della Fondazione Fiera Milano Benito Benedini e Donatella Treu, ex amministratore delegato e direttore generale dell’editrice.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Dieselgate, indagato il numero uno di Audi: “Frode e emissione di certificati falsi”. Perquisizioni a casa e negli uffici

prev
Articolo Successivo

Istat, il divario fra Nord e Sud si allarga: a Milano stipendi 2,5 volte più alti rispetto a Vibo Valentia

next