Nel suo intervento in aula al Senato, durante la discussione che precede il voto di fiducia, Matteo Renzi si è rivolto direttamente a Matteo Salvini, che lo ha guardato sorridendo, seduto accanto al premier Conte e a Di Maio. “Mi colpisce che lei abbia utilizzato l’espressione ‘la pacchia è finita’ riferendosi ai migranti. Ma io le chiedo questo, da padre a padre: stia attento alle parole, perché lei non è più solo un leader politico. Lei rappresenta oggi un paese. Non possiamo permetterci di animare una crisi diplomatica con la Tunisia quando la Tunisia ha bisogno di un’Italia forte nel Mediterraneo, di animare polemiche e un clima incendiario”