Dopo i colloqui di Luigi Di Maio e di Giuseppe Conte al Quirinale, la serata che porta alla fine del governo M5S-Lega che ci conclude con Giuseppe Conte che rimette le mani il mandato nelle mano i di Sergio Mattarella, vede lo stesso Conte, Luigi Di Maio ed Alessandro Di Battista riuniti per alcune ore in un ufficio romano. Sia in entrata che in uscita facce tese e nessuna voglia di parlare con i cronisti. I tre poi si sono diretti con lo staff comunicazione M5S a Fiumicino per un evento elettorale.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Governo, diretta – Conte ha rimesso il mandato dopo il no su Savona. Mattarella: “Garantisco i risparmi degli italiani”. Convocato Cottarelli per l’incarico da presidente del Consiglio

next
Articolo Successivo

Di Maio a Che tempo che fa: “Nel governo sì a criminali e no a incensurati” e chiede messa in stato d’accusa di Mattarella

next