Electronics Arts ha svelato il 23 maggio i primi dettagli su Battlefield V, nuovo capitolo nella saga di sparatutto a sfondo militare in arrivo il 19 ottobre, che riporterà i giocatori sui campi di battaglia della Seconda Guerra Mondiale come 16anni fa fece Battelfield 1942, primo capitolo della serie.

Il nuovo capitolo sembra fare incetta di quanto di buono offerto dai precedenti capitoli, vedendo la modalità single player offerta nuovamente sotto la forma di War Stories, dando modo ai giocatori di rivivere il conflitto attraverso gli occhi di vari protagonisti, spesso sconosciuti, e affrontando battaglie ed eventi mai raccontate in ambito videoludico, come la resistenza norvegese.

Per il multiplayer faranno ritorno tutte le modalità preferite dai fan della saga, come le immense mappe Conquest da 64 giocatori, a cui si aggiungeranno le Grand Operations, vere e proprie operazioni suddivise in incontri su più modalità-mappe, rappresentanti i giorni di battaglia, dove la situazione dei due schieramenti all’inizio di ogni nuovo turno varierà in base ai risultati del precedente: un buon risultato degli attaccanti li porterà a presentarsi al successivo scontro con maggiori approvvigionamenti, mentre una situazione di parità/stallo alla lunga potrà vedere i player di entrambi gli schieramenti avere a disposizione un solo caricatore per l’intero match.

Tramite il sistema Tides of War, verranno rilasciati periodicamente nuovi contenuti per dare ai player la sensazione di avanzamento del conflitto. Ma, a differenza del passato, tutti i nuovi contenuti saranno resi disponibili ai player in modo totalmente gratuito, dimostrando da parte di EA una soluzione alle lamentele dei player, che spesso giocando insieme con amici che non avevano acquistato tutti i pacchetti extra o non avevano il Premium Pass, si ritrovavano a dover scegliere se evitare le mappe nuove, o a non poter giocare.

Battlefield V sarà disponibile su PC, Xbox One e PlayStation 4 a partire dal 19 ottobre, vedendo gli acquirenti della versione Deluxe ottenere 3 giorni di accesso anticipato. Maggiori dettagli sul titolo saranno resi noti nei prossimi mesi, con il prossimo appuntamento previsto per l’EA Play del 9 Giugno dove verrà mostrato in anteprima il gameplay delle modalità multiplayer

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

XBox Adaptive Controller, ecco il sistema di gioco adatto anche alle persone con gravi disabilità motorie

prev
Articolo Successivo

Samsung ha copiato il design dell’iPhone: risarcimento per 539 milioni di dollari a Apple

next