Un ragazzo in fiamme che scappa. Siamo in Venezuela, a Caracas. È il 3 maggio 2017 e in piazza le persone protestano contro il presidente Nicolás Maduro. José Víctor Salazar Balza viene investito dal fuoco dopo l’esplosione di una moto. Ronaldo Schemidt si trova lì per l’Agence France-Presse: vede il giovane correre e scatta. È sua la fotografia dell’anno secondo la World Press Photo, organizzazione no-profit olandese che gestisce il più importante concorso di fotogiornalismo mondiale. Il ragazzo è sopravvissuto riportando delle ustioni di primo e secondo grado.

Nella fotogallery la sua foto e di seguito le altre premiate

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Mediaset, dopo Del Debbio e Belpietro anche Giordano via dal nuovo pre-serale

next
Articolo Successivo

L’avvertimento del Giornale di Berlusconi a Salvini: “Per il suo bene non attraversi il confine tra rinnovamento e tradimento”

next