Una diffida a lasciare entro 30 giorni il Palagiustizia di via Nazariantz a Bari è stata notificata dall’Inail, proprietario dell’immobile, al ministero della Giustizia, moroso da tre anni del canone di locazione.

La diffida risale allo scorso 28 marzo ed è l’ultimo atto di una contesa avviata più di un anno fa con numerose messe in mora alle quali via Arenula, secondo quanto scrive l’Ansa, non ha ottemperato. Da quando, nel 2015, la competenza degli uffici giudiziari è passata dal Comune al Governo, il Ministero non ha mai pagato l’affitto. Il debito ammonta a 4 milioni.

Fino ad alcuni mesi fa, l’Inail ha agito con messe in mora per ottenere i crediti vantati. Il 28 marzo, poi, la direzione generale dell’ente ha proceduto a una diffida, un invito cioè al rilascio dell’immobile entro 30 giorni qualora non venisse sanata la situazione di morosità e che potrebbe preludere a una procedura di sfratto.