Per la prima volta dopo quasi 20 anni, è stata eletta una donna alla guida dell’associazione Stampa Estera: è la 38enne giornalista turca, Esma Cakir. Corrispondente in Italia delle agenzie di stampa turche Dha e ntv, da nove anni è socia dell’associazione e ha già fatto parte del consiglio direttivo per due volte. “Da donna, da presidente, mi auguro di poter continuare ancora di più il percorso che ha portato l’Associazione della Stampa Estera Italia ad essere un esempio di buon giornalismo, attento e di qualità.”

L’associazione Stampa Estera unisce più di 350 corrispondenti da 54 Paesi ed è stata fondata nel 1912. La prima donna ad assumere il ruolo di presidente è stata la giornalista svedese Ann-Marie Kjellander, nel 1975. La seconda la corrispondente dal Messico, Valentina Alazraki nel 1987 e poi la cronista francese Marcelle Padovani, che è stata in carica nel 1994 e nel 1999.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

La Repubblica tradita

di Giovanni Valentini 12€ Acquista
Articolo Precedente

Tim-Telecom all’ennesimo cambio di proprietà. Ecco su cosa si gioca il futuro

next
Articolo Successivo

Sky e Mediaset Premium, cosa cambia per gli abbonati: dai kolossal sulla pay di Murdoch a X Factor sulle reti Fininvest

next