“Ci spiace che il Pd non abbia risposto al nostro appello che erano tutt’altro che incontri anticipatori delle consultazioni di Mattarella, qui si parlava di temi”. Così Danilo Toninelli al termine degli incontri tra capigruppo proposti dal M5s.  Toninelli precisa di aver incontrato Lega, Forza Italia e Leu: “Incontri costruttivi, si è parlato di temi, gli altri hanno apprezzato la nostra iniziativa di ‘parlamentarizzazione’ questi incontri. Quando metti intorno a un tavolo le diverse forze politiche – spiega Toninelli – può capitare che forza politiche completamente distanti, possono dialogare. C’è stata condivisione sul tema della lotta alla povertà”. Anche con Forza Italia? “Immagino che su una seria lotta senza quartiere alla grande evasione e una serie legge sul conflitto d’interesse vedo un dialogo difficile, ma non siamo entrati nello specifico dei temi, sono però contento delle aperture di Salvini e di Giorgetti sul reddito di cittadinanza”. E la Lega che propone la Flat Tax, possibile convergere per il M5s? “Se è costituzionale e include anche i poveri non chiudiamo”. Poi Toninelli su un punto dimostra che il M5s non tratterà: “Abbiamo preso così tanti voti, anche perché Di Maio è il miglior candidato premier che ci sia”. Toninelli, infine conclude chiarendo che se ci saranno incontri tra i leader, ci saranno porte sbarrate a Berlusconi: “Salvini è il candidato premier del centrodestra e incontreremo solo lui”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Camera, l’esordio di Roberto Fico da presidente, tra emozione, errori e suggerimenti

prev
Articolo Successivo

Il Movimento 5 Stelle non esiste più, prepariamoci alla Dimaiocrazia

next