Luigi Di Maio arrivando alla Camera non commenta la decisione del Partito Democratico di non partecipare agli incontri proposti dai pentastellati per la giornata di oggi con tutti gli altri partiti. A illustrare la posizione dem, compatta in tutte le sue componenti sono sia Andrea Orlando “Irrituali questi incontri”, sia Lorenzo Guerini: “Non servono incontri per rimarcare la distanza dei nostri programmi. Questa è una perdita di tempo, un gioco puerile che non porta da nessuna parte. Il gioco è molto chiaro – conclude Guerini – qui M5S e Lega stanno trattando e usano ad intermittenza il Pd per migliorare le condizioni del loro accordo”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

A destra continuano a dire di aver vinto. Non sono confusi, sono strategici

next
Articolo Successivo

Uffici di presidenza, travaso di voti da Forza Italia al Pd e dalla Lega ai 5 stelle. Di Maio: “Così vitalizi senza scampo”

next