Dalla massoneria al caso Regeni al Mose fino alla mafia nigeriana,  nove giornalisti raccontano nel libro “Italia sotto inchiesta” – presentato domenica 18 marzo a “Libri Come” di Roma – alcune delle vicende che negli ultimi anni che hanno segnato l’Italia. “È un’Italia che rivive problemi atavici”, racconta Nello Trocchia, uno degli autori insieme a Antonio Crispino, Danilo Procaccianti, Sara Giudice, Manuele Bonaccorsi, Giorgio Mottola, Amalia De Simone, Mariangela Pira e Luca Chianca. “Ma ogni storia incontra anche chi resiste, i resistenti. Volti non noti che non si girano dall’altra parte e si oppongono”. Il libro è un progetto collettivo “fatto da giovani ‘inchiestisti'”, racconta Riccardo Iacona, che firma la prefazione. “Questo è un mestiere molto difficile, lo racconta il curriculum di questi ragazzi. Nessuno di loro è in pianta stabile in una redazione, ma nonostante questa difficoltà fanno dell’ottimo giornalismo d’inchiesta”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Festival Giornalismo Perugia, 300 eventi in programma dall’11 al 15 aprile. Tra gli ospiti Gomez, Travaglio, Feltri e Vecchi

next
Articolo Successivo

Dig Awards 2018: “Video sempre più centrale nel racconto di conflitti, soprusi, pezzi di realtà sconosciuti”

next