È al sud che si risparmia di più acquistando una casa in nuda proprietà

La nuda proprietà è un atto di compravendita non molto noto al grande pubblico, di certo è un contratto che può comportare diversi vantaggi sia per chi vende che per chi acquista.

In questo periodo, che vede la popolazione italiana affacciarsi di nuovo fiduciosa sul mercato degli investimenti, sembra un controsenso affermare che l’offerta degli immobili venduti in nuda proprietà sia in crescita. Tuttavia è proprio questo che sembra stia accadendo nel nostro Paese secondo una indagine condotta da Immobiliare.it. Stando allo studio del portale, negli ultimi cinque anni, si è registrato un incremento del 3,2% dell’offerta.

L’analisi ha preso a campione le principali città italiane, scoprendo come la percentuale di sconto che un eventuale acquirente può ottenere scegliendo di investire su una nuda proprietà è all’incirca del 22%, ma la situazione varia da città a città.

Andando nel dettaglio si può evidenziare che è al sud, in particolare a Napoli, che si può ottenere un risparmio del 40%.

Procedendo lungo la Penisola troviamo Firenze dove lo sgravio che si può ricavare acquistando secondo questa formula scende al 34%.

Mentre a Milano, Roma e Torino si risparmia rispettivamente il 23%, il 19% e l’11%.

Cosa si intende per vendita della nuda proprietà? Chi offre in vendita un immobile secondo questa

procedura offre la nuda proprietà della casa continuando a godere dell’usufrutto, ossia della possibilità di seguitare ad abitarla.

I vantaggi per chi vende e acquista con questa modalità sono molteplici. Chi vende ottiene

nell’immediato una somma di denaro continuando a poter usufruire dell’abitazione o potendola, addirittura, affittare a terzi mentre l’acquirente può ottenere un risparmio importante rispetto al prezzo di mercato.

Il venditore tipo di nuda proprietà è rappresentato da una persona sola o una coppia di età avanzata che, con il compenso ottenuto dalla vendita, si ritrova con una liquidità che può assicurare un prosieguo della vita più sereno o che può destinare all’aiuto di un familiare prossimo come un figlio o un nipote.