Una comunicazione arrivata da Roma e da ore l’impossibilità di rintracciarlo. Il fedelissimo David Borrelli, responsabile dell’associazione Rousseau ed europarlamentare M5s vicinissimo a Davide Casaleggio, non fa più parte del Movimento 5 stelle. L’annuncio, assolutamente a sorpresa, è arrivato con una nota della capo delegazione Laura Agea: “L’eurodeputato Borrelli“, si legge, “ha ufficializzato il suo ingresso nel gruppo dei non iscritti. Borrelli ha comunicato alla delegazione italiana del Movimento 5 stelle che la sua è stata una scelta sofferta ma obbligata da motivi di salute. Prendiamo atto che Borrelli non fa più parte del Movimento 5 stelle”. Contattato da ilfattoquotidiano.it Borrelli non risponde e da questa mattina ha il telefono staccato.

La decisione ha sorpreso tutto il M5s, sia a Roma che a Bruxelles. In tanti mettono in dubbio le motivazioni e in questo momento ci si interroga sulle reali ragioni che hanno spinto l’eurodeputato a lasciare il gruppo. Borrelli è stato nel 2008 eletto a Treviso ed è stato il primo consigliere comunale di un capoluogo di provincia. E’ attualmente uno dei tre membri dell’associazione Rousseau, insieme a Massimo Bugani e Davide Casaleggio. Ancora non è arrivata comunicazione di cosa intende fare del suo ruolo all’interno del Movimento. Borrelli era stato anche colui che un anno fa tentò di rompere l’alleanza con gli euroscettici dell’Ukip per accasarsi a Bruxelles nel gruppo liberale e ultra-europeista dell’Alde, mossa che però non andò a buon fine e scatenò molte polemiche all’interno del gruppo.