TERZA SERATA. Alla terza sera di fila oltre l’una di notte le energie cominciano a scarseggiare. Baglioni non fa una piega, il pubblico sì. Anche perché l’idea è quella di replicare pari pari il copione di mercoledì: la settimana sanremese sembra infinita. Oggi per fortuna arrivano i duetti: ma tra ospitate varie, gara dei giovani (stasera il vincitore) e tutti e 20 i big sul palco, si preannuncia un calvario. Aiuto. VOTO: 6

Sanremo 2018, le pagelle della terza serata – Virginia Raffaele vorrebbe far Fiorello. Stash un bel toy-boy italico da esportare all’Eurovision

AVANTI

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sanremo 2018, la terza serata. Favino superstar fa anche l’imitatore (tutti pazzi per lui)

next
Articolo Successivo

Sanremo 2018, Red Canzian canta in sala stampa. Da Ognuno ha il suo racconto a California dramin’

next