Una donna peruviana di 47 anni è stata investita da un convoglio della metropolitana di Roma alla fermata Eur-Fermi: nello scontro la vittima ha subito l’amputazione della mano. La telecamera di sorveglianza ha ripreso un uomo spingere la donna all’arrivo del treno che l’ha investita. Un italiano di 47 anni è stato fermato nella notte tra venerdì e sabato dalla Squadra Mobile della Capitale: è considerato il responsabile ed è accusato di tentato omicidio. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, sembra che si tratti del gesto di un folle e che i due non si conoscessero.

Dalle prime informazioni, sembra che il fermato abbia problemi psichici. A quanto ricostruito, ha spinto all’improvviso la 47enne peruviana senza che ci fosse nessun tipo di discussione tra loro e si è poi allontanato tra la folla presente sulla banchina. Qualcuno l’avrebbe indicato come responsabile, ma è riuscito a scappare.

La vittima, è ricoverata all’ospedale San Camillo in prognosi riservata e in gravi condizioni. Secondo quanto si è appreso, la donna ha molte lesioni, traumi e una grave emorragia. Non è stato possibile, nonostante i tentativi dell’equipe chirurgica, riattaccare la mano amputata durante l’investimento. Gli investigatori fin da subito hanno ipotizzato che la 47enne peruviana possa essere stata spinta da qualcuno, magari a causa della calca. Un’ipotesi avvalorata poi dalle registrazioni della videosorveglianza della stazione e dal racconto di alcuni testimoni. Rimane ancora da ricostruire con esattezza la dinamica dell’accaduto.