E’ di cinque morti il bilancio della violenta tempesta che sta spazzando l’Europa centrale, tra Belgio, Olanda, Gran Bretagna e Germania, che ha portato alla sospensione del traffico ferroviario ed alla cancellazione di decine di voli.

Tre persone sono morte in Olanda: due uomini entrambi uccisi dagli alberi caduti a causa del vento a Olst e nei pressi del confine con la Germania, a Enschede, mentre un terzo uomo, di 66 anni, è morto in seguito a una caduta provocata probabilmente dal forte vento. Oltre 260 i voli cancellati a causa dei venti fino a 140 chilometri all’ora, con l’aeroporto Schipol di Amsterdam chiuso per due ore.

In Belgio – dove è stata sospesa la circolazione dei treni ad alta velocità Thalys in partenza per la Germania e l’Olanda – una donna è morta nei pressi di Bruxelles, dopo che un albero è finito sulla sua auto. Nella capitale la circolazione dei tram è stata sospesa per ore, mentre a Gand è stato chiuso il porto.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Maltempo, l’uragano Friederike flagella il Nord Europa: cinque morti, voli cancellati e traffico ferroviario in tilt

next
Articolo Successivo

Olanda, raffiche fino a 140 chilometri orari: il vento alza le persone e le fa rotolare a terra

next