Mentre infuria una nuova tempesta su Donald Trump con la pubblicazione del libro che contiene le rivelazioni di Steve Bannon, esplode un altro caso in Usa. Secondo quanto riferiscono i media Usa l’Fbi e i procuratori federali stanno indagando su presunte ipotesi di corruzione legate alla fondazione Clinton.

Gli investigatori stanno verificando se ai donatori della fondazione siano stati promessi impropriamente favori politici o un accesso speciale all’allora segretaria di Stato Hillary Clinton, e se ci siano stati abusi nelle esenzioni fiscali. Dopo le accuse lanciate in campagna elettorale, Trump ha sollecitato più volte il dipartimento di Giustizia ad indagare su Hillary.

Lo scorso novembre il Dipartimento di Giustizia guidato da Jeff Sessions aveva fatto sapere di valutare la nomina di un secondo procuratore generale oltre a Robert Mueller per indagare su eventuali violazioni della Fondazione Clinton e la vendita di una società di uranio alla Russia nel 2010, quando Hillary Clinton era segretario di Stato. Sessions aveva chiesto ad alcuni procuratori del Dipartimento di iniziare a indagare: ”Riporteranno direttamente al ministro della giustizia e al suo vice, raccomanderanno se aprire nuove inchieste, e se ci siano temi che meritano un procuratore speciale” aveva affermato Stephen Boyd, assistente di Sessions.

Il Fatto Internazionale - Le notizie internazionali dalle principali capitali e il dossier di Mediapart

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Danimarca, ritrovata vuota la bottiglia di vodka più costosa al mondo: “Ora la riempiremo di nuovo”

next
Articolo Successivo

Parigi, braccio di ferro tra Macron e Erdogan: “La Turchia in Ue? Impensabile”, “Basta, siamo stanchi di implorare”

next