Sui social network non c’è stata storia: ha vinto il Pordenone. Simpatici, autoironici, puntuali, i social media manager della squadra friuliana hanno preparato la storica partecipazione agli ottavi di Coppa Italia contro l’Inter in maniera impeccabile.

C’è Inter-Pordenone che diventa un match di Champions League accanto a Chelsea-Barcellona e Juventus-Tottenham, l’attaccante Emanuele Berrettoni batte Mauro Icardi per presenze nella massima competizione europea (tutto vero, giocò una partita con la Lazio nel 2001), doppiette in Serie C e pure nel cognome. Ci sono anche l’allusione ad entrambe le squadre “mai in Serie B” (l’Inter mai retrocessa, i neroverdi sempre dalla C in giù) e ai famosi “30 sul campo”: non sono gli scudetti, ma i pullman in arrivo a San Siro e probabilmente anche una tattica per fermare i nerazzurri. Spunta persino Josè Mourinho che si annoia durante il match contro la Juve ed esulta per quello contro il Pordenone.

Al countdown scandito dai post dei social media manager del Pordenone è corrisposto l’aumento dei follower dei profili Facebook e Twitter della società. E a poche ore dal fischio d’inizio a Milano, il presidente del club si è lanciato andare: “Aumenterò il loro stipendio – ha spiegato Mauro Lovisa alla trasmissione Tutti Convocati – Se lo sono meritato”. E la risposta è arrivata immediata, ovviamente tramite i social.