“La sua profezia è stata quella di battersi per la libertà, per la dignità, per la giustizia e per i diritti delle persone”. Così don Luigi Ciotti ha ricordato Don Andrea Gallo durante la presentazione del libro “La profezia del Don” (di Don Andrea Gallo e Loris Mazzetti, edito da Paper first), alla Fiera nazionale della piccola e media imprenditoria di Roma. “Il libro nasce da un altro che io e don Andrea Gallo avevamo fatto”, racconta a ilfattoquotidiano.it Loris Mazzetti. “Un libro che ha avuto grande successo: subito dopo, quindi, ci siamo detti con Andrea che dovevamo fare il seguito. Così non è andata: io non mi sono potuto mettere subito al lavoro, e lui ora non c’è più. E allora il testo è una specie non dico di testamento, ma di tracciamento delle linee fondamentali che ho recepito vivendo un rapporto di amicizia con Andrea”, dice Mazzetti.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

LA PROFEZIA DEL DON

di Don Gallo e Loris Mazzetti 12€ Acquista
Articolo Precedente

Lipsia, la città futurista che ha segnato la storia della Germania

next
Articolo Successivo

“Il disobbediente” alla fiera dell’editoria di Roma. Rivedi la diretta della presentazione con Cantone, Franzoso e Rizzo

next