Oggi esce il mio nuovo libro. Si intitola Renzusconi. E’ edito da Paper First, la casa editrice del Fatto Quotidiano, e la prefazione è di Marco Travaglio. Lo trovate in tutte le librerie (“vere” e online) e pure in tutte le edicole. E’ però possibile che qualche edicolante renzusconiano lo nasconda o non lo tenga proprio. Quindi, se volete essere sicuri, ordinatelo. Oppure cercatelo nei luoghi in cui lo tengono di sicuro (store online, librerie fidate, etc).
Nel libro racconto – con ironia, ma pure con sbigottimento – chi è Matteo Renzi e quanti danni sta facendo. Renzusconi vi farà ridere, ma vi farà anche chiedere più volte: “Come diavolo abbiamo fatto ad arrivare a un livello simile di mestizia?”.

Sempre oggi trovate l’anticipazione sul Fatto cartaceo. Stasera lo presenterò a Otto e mezzo e, nelle prossime due settimane, in quasi tutti i contesti televisivi politici (no, da Mannoni no: non esageriamo). Esaurite le due settimane, tornerò felicemente al ritmo di prima: quindi Otto e mezzo e stop. Lo presenterò anche “live” a Roma, due volte: lunedì 4 dicembre al Teatro Sala Umberto, ore 18, prima del mio spettacolo Eroi. E poi sabato 9 alla Fiera del Libro di Roma, Nuvola Fuksas, ore 14. Nel primo caso dialogherò con Alessandro Di Battista, nel secondo con Peter Gomez.

Chi non viene è musumecico. Non ci saranno altre presentazioni “live”, ma sabato 2 alle ore 15 farò una diretta Facebook in cui risponderò alle vostre domande. Ho poi chiesto all’amico Gozi di crearmi una mail. Lui lo ha fatto. La mail scelta è nardellanuovofrazier@yahoo.com e, a dispetto del nome un po’ fantasioso, è vera. Ad essa è legato anche il #renzusconiprize. Ognuno di voi potrà mandare a quella mail la sua recensione, oppure una sua foto con in mano il libro: le foto più divertenti e fantasiose verranno pubblicate sulla mia pagina.

Nel libro sottolineo in maniera particolare i tanti punti di contatto tra Renzi e Berlusconi, con il primo che fa di tutto per ricalcarne – spesso comicamente – le orme. Nelle pagine troverete anche molti ritratti di renziani più o meno noti: “politici”, giornalisti, imprenditori, fiancheggiatori, artisti, “intellettuali”. Vi divertirete parecchio (Renzi un po’ meno). E’ il libro su Renzi che tutti attendevano. Ma proprio tutti. Tranne Renzi.

Sarò felice se lo leggerete.