Lo sport non sempre equivale alla sola e pura competizione. Spesso un ruolo importante è svolto anche dall’intrattenimento, la componente di spettacolo necessaria per attirare il pubblico agli eventi. Non solo concerti o fiere ma anche nelle partite degli sport tradizionali. Un meccanismo che in Europa si fa ancora fatica a comprendere ma che negli Stati Uniti svolge invece un ruolo portante del settore sportivo. L’interesse primario degli spettatori, dal vivo e da casa, è assistere innanzitutto a uno spettacolo coinvolgente e divertente con il risultato finale della propria squadra, o del proprio atleta, che passa quasi in secondo piano.

È anche il motivo per cui una disciplina come il wrestling ha trovato la propria fortuna al di là dell’Atlantico prima di essere “esportato” in Europa grazie alla televisione. La stessa definizione di wrestling non lascia dubbi: “È una forma di sport, spettacolo e intrattenimento in cui l’esibizione atletica, ovvero sportiva, si combina con quella teatrale“. È uno sport? Sì, i wrestler si allenano ore e ore al giorno, dividendosi tra allenamento muscolare e prove per lo spettacolo. È finto? Assolutamente no. Contrariamente a quanto si possa pensare i colpi sono realmente assestati anche se attutiti ma è tuttavia necessario saper incassare: le mosse possono risultare molto rischiose se non eseguite alla perfezione.

WWE 2K18, il titolo del videogioco dedicato al mondo della World Wrestling Entertainment, firmato 2K Sports e realizzato in collaborazione con Yuke’s e Visual Concepts ed uscito il 17 ottobre, rappresenta un illustre passo in avanti nel realismo accostato ai videogame. Non si tratta di prendere semplicemente i panni di un wrestler, o di creare il proprio, ma di interagire direttamente col pubblico (virtuale) con dettagli grafici di altissimo livello. Lo stesso A. J. Style, al secolo Allen Neal Jones, wrestler statunitense del circuito Smackdown, è rimasto impressionato: “Realtà e videogioco sono quasi indistinguibili. Simili e non identici, è vero, ma a volte ci sono dei momenti in cui ci si chiede: è davvero solo un videogioco?”.

Il merito va al nuovo motore grafico che esalta gli oltre 200 lottatori a disposizione, ricreati non solo sotto il profilo fisico ma anche, e soprattutto, per i loro caratteri distintivi all’interno della WWE, mosse ed esultanze peculiari comprese. Leggende come Eddie Guerrero, Kurt Angle e John Cena ma anche superstar come Alicia Fox, Seth Rollins, a cui è dedicata la copertina, e il già citato AJ Style, elettrizzato all’idea di essere presente nel videogioco. Chissà che effetto fa giocare a WWE 2K18 interpretando se stessi: “È già fantastico sapere che ci sono videogiocatori, giovani e adulti, che sono genuinamente contenti di utilizzare il tuo personaggio. Significa che si è riusciti a lasciare il segno e non posso che essere sinceramente felice di essere presente in questo nuovo capitolo. E poi,  ovviamente, quando gioco utilizzo il mio alter ego virtuale AJ Style.

Oltre ai 200 wrestler reali trasportati nel mondo virtuale di WWE 2K18, il nuovo titolo permetterà anche di creare il proprio personaggio con la Creation Suite o, ancora di più, di intraprendere la modalità MyCareer per vivere una stagione all’interno della WWE curata nei minimi particolari e del tutto simile a quanto realmente accade nel dietro le quinte degli incontri di wrestling. E se si volessero vestire i panni dei manager anziché dei giocatori? Detto, fatto: con la WWE Universe si prenderanno le redini della stessa World Wrestling Entertainment, programmando i calendari dei match e stringendo accordi per i diritti TV con la pay-per-view, senza dimenticare di prendersi cura dei lottatori inseriti nel roster e delle loro esigenze.

Per chiudere si torna ancora su A. J. Style, uno dei volti principali del videogioco che ha dichiarato amore sincero per WWE 2K18: ma giocherà anche ad altro? “Ultimamente mi sono fatto trascinare dalla moda di Cuphead ma in linea generale ammetto di essere un follower dei videogiochi sportivi. Fa eccezione Call of Duty che seguo da vero appassionato.

WWE 2K18 è disponibile dal 17 ottobre per PlayStation4, Xbox One, PC e, per la prima volta, anche su Nintendo Switch. Oltre all’edizione normale saranno disponibili ben due versioni limitate: la Deluxe, che contiene il Season Pass, due versioni aggiuntive di Kurt Angle e John Cena e le Leggende Rob Van Dam e Batista, e la Cena (Nuff) Edition, comprendente anche un’action figure di John Cena e una placca contenente una sua foto autografata e un pezzo del ring su cui il lottatore ha vinto il suo sedicesimo titolo mondiale alla Royal Rumble 2017.