Dalla lotta all’evasione al diritto di “stare bene tutti“, quel diritto al perseguimento della felicità espresso anche nella Dichiarazione d’indipendenza degli Stati Uniti d’America. Ma soprattutto un lavoro buono, non i “lavoretti” che sono stati creati con i provvedimenti degli ultimi anni. Sono i 6 punti elencati dalla presidente della Camera Laura Boldrini che ha infiammato la platea di Campo Progressista, riscuotendo successo anche tra le file di Mdp e della sinistra Pd. Un’agenda che può essere riassunta in 6 tweet (ma il discorso integrale, visibile qui da 1h15′, va più nel dettaglio).

Lotta all’evasione e webtax

Più investimenti in arte, cultura, tutela del territorio e strategie per i cambiamenti del clima

La parità di diritti tra uomini e donne

Chi ha di più paghi di più

L’Europa da cambiare e rafforzare, non da disgregare

Lavoro dignitoso, sanità e welfare che funzionano

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

C'era una volta la Sinistra

di Antonio Padellaro e Silvia Truzzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Sicilia, il voto di scambio è sistema. Tanto poi ci pensano i magistrati

next
Articolo Successivo

Svelato il mistero: gli sceneggiatori di Game of Thrones si sono ispirati a Renzi, Boschi e cinquestelle

next