“È il più grande sequestro di cloridrato di cocaina effettuato dalla polizia in una sola operazione, in tutta la storia del Paese. E’ un’operazione di proporzioni storiche”. Le forze di sicurezza colombiane hanno sequestrato più di 12 tonnellate di droga, per un valore di oltre 360 milioni di dollari, nascoste in vari terreni agricoli della regione di Urabà, nel nord del Paese. Un’operazione che il presidente Juan Manuel Santos ha definito “di proporzioni storiche”, con oltre 400 agenti impegnati in quattro diversi luoghi. Secondo fonti della sicurezza, la droga apparteneva a Dairo Antonio Usuga, detto “Otoniel”, ex guerrigliero dell’Esercito Popolare di Liberazione (Epl), nonché ex membro del gruppo paramilitare Autodefensas Unidas de Colombia (Auc) e attuale boss del Clan del Golfo, un’organizzazione criminale che si dedica al narcotraffico, ma anche al racket e ai sequestri. “L’anno scorso – ha precisato ancora Santos – abbiamo sequestrato una quantità record di droga, ma con questa operazione l’abbiamo già battuto, quando mancano ancora due mesi alla fine del 2017″. Almeno quattro persone sono state arrestate durante il blitz antidroga, e saranno ora messe a disposizione della giustizia.