“Non ci rappresentate”. Con questo slogan i cittadini colpiti dal terremoto del centro Italia, questa mattina, sabato 21 ottobre, hanno manifestato in piazza Montecitorio per richiamare l’attenzione di tutte le forze dello Stato sulle condizioni delle aree colpite dal sisma dell’anno scorso. Macerie e casette in ritardo, tra le denunce. Ma non solo. “Avevano sospeso le tasse, ma ora le rivogliono in un’unica soluzione. È una beffa”. I manifestanti hanno buttato simbolicamente le tessere elettorali in segno di protesta

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Gentiloni non si fa influenzare

next
Articolo Successivo

Caso David Rossi, Vecchi presenta il libro sul “suicidio imperfetto” del manager Mps: “La sua morte tra i misteri d’Italia”

next