Scontro serrato a Dimartedì (La7) tra il direttore de Il Fatto Quotidiano, Marco Travaglio, e il deputato Pd, Ettore Rosato, sul Rosatellum Bis, che prende il nome proprio dal capogruppo dem alla Camera dei Deputati. Il parlamentare sciorina critiche al quotidiano, tacciato di vendere meno copie, e aggiunge: “Mai nella storia della Repubblica una legge elettorale a voto segreto ha avuto così tanti voti“. “Veramente il Fatto ha guadagnato copie” – replica Travaglio – “Siete voi che avete chiuso il vostro glorioso giornale, L’Unità, per mancanza di lettori. La bontà delle leggi si giudica dal numero di parlamentari che le hanno votate? Oggi Mattarella vi ha firmato il codice antimafia, dicendo che è scritto coi piedi. Scrivete le leggi coi piedi, poi ricattate il Parlamento con la fiducia. E venite anche a dire che sono leggi buone perché hanno avuto tanti voti? Ma per favore, giudichiamole nel merito. Alla gente interessa cosa c’è dentro una legge”. “Noi abbiamo fatto quello che un Parlamento deve fare” – afferma Rosato – “Abbiamo applaudito tutti, nel Parlamento, il richiamo del presidente Napolitano quando ha detto che andava fatta la legge elettorale. E abbiamo applaudito tutti, per lo stesso motivo, il presidente Mattarella. Tutti i partiti erano favorevoli a fare la legge elettorale, ma poi c’è chi si è sfilato in tutte le occasioni“. “A me non interessa cosa avete applaudito” – replica Travaglio – “Quando dovevate fare una legge elettorale al posto del Porcellum, che era incostituzionale, ne avete scritta un’altra coi piedi, altrettanto incostituzionale, che vi è stata bocciata dalla Consulta. Adesso dite che eravate costretti a farla in fretta e furia perché non avevate una legge elettorale. E invece è falso. Noi abbiamo una legge elettorale, perché non esiste il vuoto. Abbiamo il Consultellum, che è un proporzionale. Potevate adeguarlo tra Camera e Senato“. E aggiunge: “Avete invece deciso di truccare le regole elettorali a meno di 6 mesi dalle elezioni per fregare i partiti che non vi piacciono e favorire quelli che vi piacciono. In più, avete messo i due terzi dei nominati, sei multi-candidature pro capite e noi dovremmo ringraziarvi? Ma noi elettori siamo incazzati neri, perché per l’ennesima volta non potremo scegliere i nostri parlamentari”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

M5s, Sallusti vs Travaglio: “Appendino? Dici sciocchezze, è indagata per falso in bilancio”. “Quella è una specialità del tuo padrone”

prev
Articolo Successivo

Giustizia, Gomez: “Svuota-carceri e altre norme fatte apposta per salvare dalla galera i colletti bianchi”

next