Alla convention di Forza Italia di Ischia c’era l’idea che Berlusconi stesse per tornare al potere. E questo era confermato dal numero di signorine che sono arrivate“. Così a L’Aria che Tira (La7) il vicedirettore di Libero, Franco Bechis, commentando l’intervento del Cavaliere a Ischia, scatena le ire dell’europarlamentare Alessandra Mussolini, che accusa: “Ma perché dici questo? Guarda il Pd. Io sono stanca. Voi giornalisti avete interrogato per caso queste belle donne che possono essere anche laureate e brave? E vi siete chiesti quanti imbecilli uomini cessi brutti ci sono e magari vanno al potere? Per voi, se sono caruccette, sono deficienti. Le donne non sono facili”. La conduttrice Myrta Merlino obietta: “Ma chi ha detto questo? Abbiamo detto che tra gli indicatori del successo di Berlusconi ci sono anche le belle donne”. “Perché sono loro a essere carine e attratte da Berlusconi, che è una persona charmant” – risponde Mussolini – “Io ad esempio da Mussi non sono attratta, io che devo fare? Avrà una fila infinita di piccole partigianine che vanno da lui”. E l’ex ministro del Pds, ospite in studio, commenta: “Si sta prendendo una piega, diciamo… Potevate invitare Alfonso Signorini al posto nostro“. L’europarlamentare di Forza Italia insorge: “E che c’hai da dire contro Signorini, snobbetto?“. Silenzio assordante, rotto solo da un implorante “basta” della conduttrice

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Ius Soli, Santanchè e la solita gaffe: “Gli attentatori in Francia erano cittadini ‘belghi'”

prev
Articolo Successivo

Berlusconi, Gruber vs Sallusti: “Battuta su bidet era di assai dubbio gusto”. “Questo è un agguato giornalistico”

next