Addio a Cristina Bassetto, firma storica della cronaca giudiziaria per l’agenzia AdnKronos. Aveva 53 anni ed è morta improvvisamente nella notte nella sua abitazione. Cristina aveva cominciato la sua carriera nella redazione milanese del quotidiano socialista L’Avanti! ed era una dei giornalisti più apprezzati del Palazzo di Giustizia di Milano.

Collaboratrice dal 1993 dell’agenzia ed assunta all’Adnkronos nel 1994, nella sua carriera ha seguito tutti i principali processi svoltisi a Milano negli ultimi 25 anni, primi fra tutti quelli seguiti all’inchiesta Mani Pulite. Arguta e dalla risata contagiosa Cristina mancherà tantissimo a tutti noi. I funerali si terranno mercoledì 20 settembre alle 11 nella chiesa San Giuseppe di Sesto San Giovanni. Alla figlia Francesca e alla sua famiglia l’abbraccio del direttore del fattoquotidiano.it Peter Gomez e di tutta la redazione.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

E’ nata Viola, figlia della nostra collega Erminia Guastella

prev
Articolo Successivo

Sul Fatto Aldo Busi contro “quella cagata pazzesca del voto per l’autonomia di Lombardia e Veneto”. In edicola oggi e domani

next