Sedici anni fa, l’11 settembre 2001, l’attentato che ha segnato la storia dell’Occidente: 19 terroristi affiliati all’organizzazione terroristica Al-Qaida dirottarono quattro aerei civili per colpire altrettanti obiettivi simbolo degli Stati Uniti: il Pentagono, la Casa Bianca – una strage evitata grazie all’azione eroica dei passeggeri e dell’equipaggio – e le Torri Gemelle del World Trade Center di New York dove le vittime furono 2752. Ogni anno, l’11 settembre, un intenso fascio luminoso si accende proprio dove una volta sorgevano le alte torri per ricordare le vittime di quell’attentato.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Francesco, che botta! La papamobile inchioda tra la folla e Bergoglio si ferisce allo zigomo

prev
Articolo Successivo

11 settembre sedici anni dopo, l’anniversario meno sentito dagli americani

next