Siparietto comico durante la conferenza stampa del presidente della Commissione Ue Jean Claude Juncker e del premier slovacco Robert Fico. Alla fine del discorso introduttivo Juncker sente suonare il suo inseparabile vecchio cellulare Nokia, lo estrae dalla tasca mentre rifiuta la chiamata e avverte i giornalisti: “Scusate, è mia moglie“. Ma subito dopo aver guardato bene il display realizza che il numero non è quello quello della signora Juncker: “Ah no, è Mrs Merkel“, e sorride guardando la platea che ride con lui, probabilmente divertito dall’aver attaccato il telefono alla cancelliera.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Paura sui binari: l’agricoltore attraversa con il treno in corsa. Le immagini sono al cardiopalma

prev
Articolo Successivo

Usa, Trump dopo 10 giorni licenzia nuovo capo della comunicazione Scaramucci

next