Il segretario dei Radicali, Riccardo Magi, dice la sua in merito all’allarme lanciato dal dg di Atac, Bruno Rota, secondo cui, l’azienda sarebbe a un passo dal crac. Una situazione, quella di Atac, che i Radicali conoscono molto bene e che è diventata una battaglia a loro cara, con la promozione della campagna referendaria per la messa a gara del trasporto pubblico locale della Capitale. A come si sia arrivati a questa situazione e quali sono ora le possibili vie di uscita lo spiega Magi in questa intervista.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Vitalizi, si potevano abolire dieci anni fa ma l’Ulivo si voltò dall’altra parte

next
Articolo Successivo

Banche venete, bagarre in Aula. Senatori M5s lanciano false banconote da 500 euro: “Prendetevi anche queste”

next