“Lo ius solo è una norma di civiltà, ma dobbiamo anche dire che ci deve essere un numero chiuso di arrivi, non ci dobbiamo sentire in colpa se non possiamo accogliere tutti”. Matteo Renzi, nella rassegna stampa di Ore Nove e in diretta su Facebook, tiene aperta la porta per la legge che rivede le norme per la concessione della cittadinanza ai bambini stranieri nati in Italia e conferma il riposizionamento del Partito Democratico sul tema degli sbarchi. E avverte: “L’anno prossimo si discute il futuro bilancio dell’Unione europea: se l’Europa non rispetta gli accordi sulle quote di redistribuzione dei migranti bloccheremo i fondi dell’Italia alla Ue, semplice”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Migranti, Renzi: “Serve il numero chiuso” Salvini: “Se lo dico io sono razzista”

prev
Articolo Successivo

Toscana, Rossi e i renziani separati in casa: rischio elezioni regionali anticipate dopo il passaggio del presidente a Mdp

next