Torna per la seconda edizione il Festival del NON Giornalismo, il premio meneghino della NON stampa organizzato dall’omonimo gruppo Facebook nato per prendere in giro errori e orrori della categoria dei giornalisti italiani. Il tema principale dell’edizione 2017 saranno le fake news, ovvero “il boom delle NON-notizie che imperano su giornali, siti, tv e blog. Una esplosione di verità artefatta”, si legge nel NON comunicato stampa, “che noi del Festival da anni andiamo segnalando e denunciando cercando di far capire l’importanza del lavoro giornalistico”.

Quattro le categorie premiate: Giovane NON giornalista, Premio alla NON carriera, Une certaine markette, NON giornalista dell’anno. “In via eccezionale – annunciano gli organizzatori – sarà previsto un Premio misterioso a un personaggio altrettanto misterioso sul cui nome vige ancora il massimo riserbo possibile e immaginabile”.

L’appuntamento è per domenica 2 luglio, a partire dalle ore 18:30 all’Edicola 2.0 in corso Garibaldi 83 a Milano. L’evento sarà trasmesso in diretta streaming sul sito del Festival e sulla pagina ufficiale di Edicola 2.0. Partner dell’iniziativa sono oltre a Edicola 2.0 anche il Sindacato degli edicolanti e la società di consulenza Lundquist.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Corsi del Fatto Quotidiano: da Leosini a Iannacone, ecco il meglio del giornalismo video

next
Articolo Successivo

Pd lancia “Democratica”, il quotidiano di Matteo Renzi. Abbandonata “L’Unità”. Staino: “Hanno fatto tutto di nascosto”

next