Era entrato in una farmacia di via Cassia e, brandendo un fucile da sub, aveva minacciato di morte la farmacista e prelevato l’incasso. Poi, a bordo di uno scooter, si era allontanato facendo perdere le sue tracce. Sul posto si erano subito recati gli investigatori del Commissariato Flaminio, diretto da Massimo Fiore, che avevano iniziato a raccogliere le testimonianze dei presenti ed a visionare le immagini riprese dal dispositivo di videosorveglianza. Rivedendo più volte le immagini, oltre alle caratteristiche fisiche, era emerso un particolare modo di camminare, che aveva fatto intuire agli agenti che l’uomo potesse avere problemi di deambulazione. L’uomo è stato poi arrestato dalla polizia.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Don Bosco, rubata la reliquia del santo: sparita l’urna contenente il cervello

next
Articolo Successivo

‘Ndrangheta, il momento del baciamano dei cittadini di San Luca al boss Giorgi appena catturato

next