Carletto Ancelotti, già a fine aprile, si è messo in tasca la Bundesliga. Ma per i festeggiamenti l’allenatore del Bayern Monaco ha dovuto aspettare la fine del campionato tedesco. Un’attesa ripagata dal piacere di farsi ascoltare in una perdibile interpretazione dei ‘Migliori anni della nostra vita’ di Renato Zero. Al termine un sobrio “danke!”, in perfetto stile Ancelotti

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Giro d’Italia 2017: Dumoulin come Pantani, in rosa vince a Oropa

next
Articolo Successivo

Si schianta a 370 km/h. L’incidente di Bourdais alla qualificazione per la 500 miglia di Indianapolis

next