“Numeri delle primarie gonfiati per Renzi? Non voglio fare polemica, ma servono controlli seri, dopo quanto sollevato da Andrea Orlando. Non si rovini una giornata come quelle delle primarie”. Così Gianni Cuperlo, che ha sostenuto il ministro contro il neosegretario ed Emiliano alle primarie dem, dopo le polemiche sui numeri della mozione Renzi e sulla partecipazione. “Non è discussione l’esito delle primarie, ma ci sia rigore sul conteggio delle schede. La correttezza nello svolgimento ha a che fare con la serietà dell’istituto. Ma ho piena fiducia nella commissione del Congresso. Spero ci sia buon senso”, ha rivendicato Cuperlo. Per poi aggiungere “La partecipazione? Non si può rimuovere il fatto che comunque si è ha avuta una flessione sui votanti. Renzi farà una riflessione su questo? Bisogna chiederlo al Nazareno…”, ha tagliato corto.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Lega Nord, Gianni Fava è l’anti-Salvini: “Che c’entra Le Pen con noi? Si torni alle origini. E Bossi voti per me”

next
Articolo Successivo

Primarie Pd, arresti di Terni, caso Ong, Cappato e Dj Fabo. Rivedi la diretta con Peter Gomez

next