In una certa parte dell’immaginario collettivo è diffuso il pregiudizio secondo cui i romeni verrebbero nel nostro Paese per darsi alla criminalità. E chissà se in Romania si dice lo stesso degli italiani. A Bucarest, infatti, due italiani di 20 e 23 anni hanno rapinato un banco dei pegni, portando via oggetti preziosi per un valore di circa 27mila euro. Lo rende noto l’agenzia Mediafax, che specifica inoltre che i due sono già stati catturati e il bottino è stato recuperato. I due rapinatori sono entrati in azione sabato a volto coperto, armati di pistole di airsoft rubate in un altro negozio la sera precedente. La polizia ha collegato i due furti e si è messa immediatamente sulle tracce dei banditi, poi individuati e arrestati.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Elezioni Francia, otto riflessioni in vista del secondo turno di Presidenziali

prev
Articolo Successivo

Nord Corea, Usa minacciano: “Non escludiamo raid in caso di test nucleare”. Trump chiama a mediare Cina e Giappone

next