In una certa parte dell’immaginario collettivo è diffuso il pregiudizio secondo cui i romeni verrebbero nel nostro Paese per darsi alla criminalità. E chissà se in Romania si dice lo stesso degli italiani. A Bucarest, infatti, due italiani di 20 e 23 anni hanno rapinato un banco dei pegni, portando via oggetti preziosi per un valore di circa 27mila euro. Lo rende noto l’agenzia Mediafax, che specifica inoltre che i due sono già stati catturati e il bottino è stato recuperato. I due rapinatori sono entrati in azione sabato a volto coperto, armati di pistole di airsoft rubate in un altro negozio la sera precedente. La polizia ha collegato i due furti e si è messa immediatamente sulle tracce dei banditi, poi individuati e arrestati.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Elezioni Francia, otto riflessioni in vista del secondo turno di Presidenziali

next
Articolo Successivo

Nord Corea, Usa minacciano: “Non escludiamo raid in caso di test nucleare”. Trump chiama a mediare Cina e Giappone

next