Per la serie “come non inserire la spina in un fusto di birra“. Nel filmato, che su Facebook ha già fatto 3 milioni di visualizzazioni, la divertente disavventura di una coppia di clienti della ‘Gasthof Zewager’, una birreria tedesca a conduzione familiare che vanta di essere sul mercato dal 1639. Il ragazzo prova a inserire il rubinetto nella botte di legno a colpi di martello, ma ne combina una dietro l’altra. Prima manda in frantumi il boccale in ceramica che stava tenendo in mano la sua ragazza. Poi, eccede con le martellate e la spina va troppo a fondo: il risultato è quello che possiamo definire un ‘geyser di birra’

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L'abbiamo deciso perchè siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un'informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Instant karma, il ladro d’auto scappa nel traffico. Ecco come finisce l’inseguimento

next
Articolo Successivo

Roma, alla manifestazione della Brigata Ebraica Cicchitto promuove la Raggi: “Ministro”

next