Vaccini e disinformazione: è il tema del panel moderato da Riccardo Iacona, giornalista di Presadiretta, al Festival del giornalismo di Perugia. Ospiti Roberto Burioni dell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano e Andrea Grignolio della Sapienza di Roma. “Non mi metto a discutere con qualcuno che sostiene che due più due fa cinque. Non penso che ci si possa confrontare con chi dice bugie“, dice Burioni. “Tutto questo diritto di opinione non è così fondamentale quando uno non sa niente di quello di cui sta parlando. L’altra campana non c’è: c’è solo quella della scienza, nel caso dei vaccini”. Nel corso dell’incontro è stato ricordato che nel 2015 l’Italia è stata richiamata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità per il calo dei tassi vaccinali. “Il giornalismo di precisione deve raccontare i risultati della scienza”, commenta Iacona, “e diradare la nebbia sulle false informazioni che nel tempo si sono formate. E poi è necessario armonizzare i sistemi sanitari regionali: la sanità è in crisi”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Alatri, presunti killer di Emanuele come il ‘Freddo’ e il ‘Libanese’: “Fiction diventa mito perché mancano esempi più alti”

next
Articolo Successivo

Moby Prince, la commissione d’inchiesta: “I timoni erano girati: il traghetto voleva evitare ostacolo prima dell’impatto”

next