L’Italia entra nella storia conquistando l’intero podio nel gigante femminile di Aspen valido per le finali di Coppa del mondo di sci alpino. La tripletta azzurra è arrivata grazie al trionfo di Federica Brignone, con il tempo complessivo di 1:58:01, già dominatrice della prima manche. Seconda e terza sono arrivate rispettivamente Sofia Goggia e Marta Bassino davanti alla tedesca Viktoria Redensburg. Con questo risultato i podi italiani in stagione salgono a 43 ed è record.

L’impresa delle azzurre riporta alla memoria la storica tripletta del 2 marzo 1996 a Narvik, quando Deborah Compagnoni, Sabina Panzanini e Isolde Kostner occuparono i primi tre posti del gigante. Per Brignone si tratta del terzo successo stagionale e il quinto in carriera. Per la Goggia, capace di raddrizzare la gara con il secondo tempo nella seconda frazione, 13° podio in stagione e terzo posto nella classifica finale di disciplina, con 405 punti, alle spalle di Tessa Worley (685) e Mikaela Shiffrin (600). L’americana aveva chiuso con il secondo tempo la prima manche per poi piazzarsi al sesto posto. Goggia prende il terzo posto anche della classifica assoluta con 1197 punti, nuovo record per un’italiana, dietro a Shiffrin e Ilka Stuhec. Sorride anche Marta Bassino, al terzo podio personale in stagione. La squadra dello sci italiano femminile guida nettamente la classifica per nazioni con 4911 punti, quasi 1000 punti in più dell’Austria che si ferma a 3918. Irene Curtoni chiude 17/a (+3.74), Laura Pirovano è 23/a (+5.36), fuori Manuela Moelgg dopo aver concluso al settimo posto la prima manche.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Boxe, malore dopo un incontro a Chieti: in coma la pugilessa veneta Moro

next
Articolo Successivo

Roma, se giochi nella bocciofila Flaminia vieni assunto al Comitato Paralimpico di Luca Pancalli

next