Il gip di Napoli Pietro Carola ha rigettato la richiesta di giudizio immediato per Sergio Di Paolo, ex fidanzato di Tiziana Cantone, la ragazza morta suicida a settembre nel Napoletano dopo che diversi suoi video erano stati diffusi in rete. A Di Paolo la procura contesta il reato di calunnia, in concorso con la stessa Tiziana Cantone, per aver fatto il nome di cinque persone secondo lui responsabili della diffusione dei video, per gli inquirenti estranee alla vicenda.

L’ex fidanzato della ragazza è anche accusato di accesso abusivo a dati informatici: avrebbe chiesto a un consulente di accedere ai dati del telefono di Tiziana per cancellarne una parte. Tutte circostanze su cui, per il difensore di Di Paolo, l’avvocato Bruno Larosa, manca l’evidenza della prova, necessaria per richiedere il rito immediato. “Dopo aver appreso della richiesta del pm per il rito immediato, ho consegnato al gip una memoria difensiva. Il giudice ha rigettato la richiesta, dandoci ragione”, spiega il legale. Che ora conta di poter presentare nuovi elementi in difesa del suo assistito, appena sarà notificata la chiusura delle indagine.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Ferrari, settant’anni d’emozione in Rosso. Al via i festeggiamenti in tutto il mondo – FOTO

prev
Articolo Successivo

Syria, March 15

next