“Se si pensa di fare un congresso in poche settimane, una una conta per riconsegnare la guida del partito al segretario noi non ci stiamo. Il Pd è per sua natura un partito plurale e di centrosinistra, se si pensa di abolire la sinistra o che finisca per non contare nulla la responsabilità della spaccatura ricade su chi non vuole capire”. Così il governatore toscano e candidato alla segreteria Enrico Rossi dal palco della manifestazione della sinistra al teatro Vittoria.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Pd, Emiliano: “Se non ci vogliono nel Pd, lo dicano. Renzi? Spero di averlo convinto”

next
Articolo Successivo

Pd, Roberto Speranza: “Stamattina ho parlato con Renzi che mi ha cercato”. E la platea rumoreggia

next