“Spero che questa comunità resti unita. Ma se non ci vogliono, lo dicano chiaramente”. Michele Emiliano attacca dal Teatro Vittoria, a margine dell’iniziativa Rivoluzione socialista, l’assemblea con la minoranza Pd e il presidenti della regione Toscana Enrico Rossi. “Se ho convinto di Renzi durante la mia telefonata? No so, spero di si. Lui mi ha detto che ha sempre avuto intenzione di sostenere Gentiloni”. Sul rischio scissione ha poi aggiunto: “Oggi è più vicina? Io spero che si allontani”. 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Pd, operazione nostalgia a ‘Rivoluzione socialista’ tra vessilli sovietici e guerre stellari: la minoranza Dem colpisce ancora

next
Articolo Successivo

Pd, Enrico Rossi: “Se il congresso è una conta noi non ci stiamo”

next