I mediatori/2 – Sinistra è cambiamento

- Maurizio Martina, Matteo Orfini e Andrea Orlando - Ansa/LaPresse

Questa corrente non esisteva al precedente congresso: è nata nel 2015 su spinta di Maurizio Martina e dell’ex ministro del Lavoro del governo Prodi Cesare Damiano per sostenere “da sinistra” il governo Renzi, di cui hanno fatto parte. Altri esponenti sono Luciano Pizzetti e l’ex lettiana Paola De Micheli.

In direzione Martina si era limitato a dire che il Pd non è più autosufficiente e che ha bisogno di una piattaforma più larga, in questo modo anticipando l’asse con il nuovo Campo Progressista di Pisapia. Martina è lombardo, è ai vertici del Pd in quella regione, dove alle ultime amministrative il Pd – che ha perso voti un po’ in tutta Italia – ha tenuto proprio grazie alla conferma della coalizione “la più larga possibile” del centrosinistra storico.

Oggi lo stesso Martina – in asse tutto nuovo con Piero Fassino – ha tentato un passo in avanti mettendosi in sintonia con la posizione dei Giovani Turchi. Martina e Fassino propongono che tra la fase dei congressi di circolo e quella delle primarie “di popolo” la Convenzione non sia solo un passaggio formale, ma diventi una Convenzione programmatica con “analisi, confronto e discussione”.

INDIETRO

Pd tra lealisti, scissionisti, lupi solitari, pontieri: mappa delle fazioni all’assemblea che può portare all’addio

AVANTI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

D’Alema è già al dopo Pd: “Strumenti in campo inutili. Serve alternativa”. E cita Bobbio e Gramsci

next
Articolo Successivo

Roma, Raggi: “Terza polizza? Io estranea, verificherò con i miei avvocati”

next