Centinaia di persone si sono ritrovate questa mattina di fronte al Tribunale di Nizza per manifestare solidarietà a Cédric Herrou e agli altri cittadini della Val Roja (Alpi Marittime francesi) che da mesi sostengono i migranti in transito da Ventimiglia verso la Francia e per questo sono sotto processo. Il Procuratore aveva chiesto da 8 mesi a 5 anni di reclusione e una multa di 30.000 euro per l’agricoltore francese, accusato di aver ospitato, sostenuto e accompagnato dall’Italia alla Francia, nell’ultimo anno, oltre 300 persone prive di documenti. Il giudice ha ridotto la pena a 3.000 euro, definendo “legittime e mosse da spirito umanitario” le azioni di Cédric Herrou, che è stato assolto da tutti gli altri capi d’accusa. Fuori dal tribunale, dalle ore 8 per tutta la giornata si sono alternate testimonianze di migranti e cittadini solidali, che hanno raccontato le condizioni in cui arrivano i migranti nei paesi della Val Roja, la drammaticità dei paesi di origine, del viaggio e della permanenza a Ventimiglia. “Cédric non è un ‘eroe‘ e non è solo, ma uno dei tanti abitanti della Valle che fanno quello che possono per alleviare il viaggio di queste persone – spiega un’attivista dell’associazione “Roya Citoyenne” – Non facciamo nulla di straordinario ma quello che ci sembra più giusto, e il Governo dovrebbe risolvere il problema invece di criminalizzarci.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Bologna, ancora scontri tra agenti e studenti. Video: cariche della polizia contro petardi e bottiglie volanti

next
Articolo Successivo

Chieti, disabile maltrattato nel bagno della scuola: i bulli mettono in rete il filmato. E vengono denunciati

next