Il Governo ha presentato il piano per l’immigrazione. Il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, dopo una rapida introduzione, ha lasciato la sala stampa di palazzo Chigi e i Ministri dell’Interno e della Giustizia hanno illustrato le misure. Marco Minniti ha annunciato cosa c’è nel decreto legge: trasformazione dei Cie in Centri Permanenti per il Rimpatrio: “21 centri da 1600 posti complessivi, lontano dei centri urbani” spiega il responsabile del Viminale. La possibilità dei richiedenti asilo di lavorare su base volontaria e gratuita in lavori di pubblica utilità e rimpatri più veloce. Su questo punto, il Ministro della Giustizia Andrea Orlando ha spiegato come il governo ha deciso di togliere un grado di giudizio, ma precisa il Guardasigilli “senza che questo leda i diritti dei richiedenti asilo”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Foibe, Mattarella: “Orrore del Novecento”. Meloni: “Le assenze delle istituzioni consentono il negazionismo”

next
Articolo Successivo

Ma il Movimento 5 stelle ha una politica sui diritti umani?

next