“Sala deve immediatamente tornare a lavorare, l’autosospensione è un istituto che non esiste nel nostro ordinamento”. È il parere di Stefano Parisi, sfidante proprio di Sala alle ultime amministrative, sulle vicende giudiziarie relative a Expo che stanno coinvolgendo il sindaco di Milano. “Sala deve potersi difendere tranquillamente, ma nello stesso tempo la procura deve poter indagare con serenità. In questo modo si mette la procura sotto pressione, perché il sindaco di Milano oggi non c’è. E questo non va bene”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Marra arrestato, Raggi: “Andiamo avanti sereni. Il mio braccio destro sono i romani”

next
Articolo Successivo

Marra si nasconde mentre viene trasferito in carcere. Il passaggio con i carabinieri davanti a fotografi e telecamere

next