Un gruppo formato da qualche decina di universitari del gruppo “Studenti per il No” si è radunato fuori da Palazzo Chigi, con striscioni e cartelli, per festeggiare il risultato del referendum. “Il messaggio che è arrivato dalle urne chiaro e netto – spiega la studentessa Federica Ciarlariello – le generazioni che hanno subito le politiche degli ultimi governi vogliono parlare. Vogliamo delle elezioni. Conosciamo bene i governi tecnici, che negli ultimi hanno portato solo politiche di austerità, che abbiamo subito sulla nostra pelle. Per questo chiediamo un cambiamento in un senso democratico e di partecipazione”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Riforme, Renzi annuncia le dimissione e al comitato per il No scoppia il boato

prev
Articolo Successivo

Referendum, D’Alema: “Renzi? Spero gli sia passata passione per la rottamazione”

next