Gaffe reiterata del sindaco di Firenze, Dario Nardella (Pd), durante Tagadà (La7). Ospite in collegamento, l’ex deputato dem insiste più volte con l’affermare che, votando Sì al referendum costituzionale, si eliminano 315 senatori. A nulla valgono le rettifiche della conduttrice, Tiziana Panella, e degli altri ospiti in studio, Carlo Freccero e la vicepresidente del Comitato del No, Anna Falcone. “Si eliminano 315 senatori con tanto di stipendi d’oro“, afferma Nardella. E Falcone sussurra a Freccero: “Ma l’ha letta la riforma?”. Qualche minuto dopo l’atmosfera in studio diventa rovente, a causa di uno scontro tra Freccero e Nardella. La vicepresidente del Comitato del No fa notare a Nardella il suo errore sui 315 senatori: “Guardi che l’attuale Senato è formato da 315 senatori e con la riforma rimangono 100“. Il sindaco di Firenze si lamenta dell’audio e si inalbera per le interruzioni. Panella ribadisce l’appunto sul numero dei senatori eliminati, ma Nardella ribadisce la sua tesi per ben 5 volte, tra i sorrisi rassegnati degli ospiti in studio

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Referendum, Gasparri in tv interpreta “Meravigliosa frittura” della Nannini e la dedica a De Luca

prev
Articolo Successivo

Referendum, Renzi: “Grillo mi denuncia per abuso credulità popolare? Non è più reato. E’ salvo per scie chimiche e sirene”

next