Teatro gremito quello che ha accolto nel week end Matteo Renzi, di passaggio a Benevento per promuovere il Sì al referendum costituzionale. Eppure a molti è sembrato che i numeri delle forze dell’ordine superassero quelli dei cittadini accorsi, al netto della compatta presenza organizzata dal Pd. L’accusa, mossa dai manifestanti che hanno contestato il premier all’esterno del teatro Massimo al grido di “mai visto Renzi per l’alluvione, ma solo per infangare la Costituzione”, è stata rilanciata da un giovane attivista del Comitato Articolo 1 di Benevento, che ha interrotto il premier dalla platea: “Benvenuto nella terra trivellata dal tuo Sblocca Italia…” di Alessandro Paolo Lombardo e Rossella Di Micco

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Il referendum secondo i Depeche Mode

prev
Articolo Successivo

Referendum, Ruocco (M5s): “Attacco di Grillo? Condivido, Fazio si dimetta e cerchi lavoro da amici di Renzi”

next