“Quella che fece è stata una cosa infame, da ucciderla”. E’ l’ultima, pesante dichiarazione del governatore campano del Pd, Vincenzo De Luca. Che ancora una volta se la prende con la presidente della commissione Antimafia, Rosy Bindi. Una minaccia che stavolta ha costretto il partito di Renzi a prendere le distanze. La goccia che ha fatto traboccare un vaso già colmo. Dalle precedenti invettive contro la Bindi a quelle rivolte agli esponenti del M5s. Senza dimenticare la stampa, compreso il direttore de ilfattoquotidiano.it che da De Luca si è sentito dare del “somaro

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Salvini: “Governeremo l’Italia con il programma di Trump. Tutto il resto è noia”

next
Articolo Successivo

Minacce alla Bindi, vignette e immagini della giornata nera di #DeLuca sui social

next